Trattamenti di Tuina e MTC

I trattamenti vengono effettuati dalla Dott.ssa Tian Hong presso la sede dell’associazione ASIMTC di Viale Tunisia 37 a Milano.

Per appuntamenti contattarla direttamente al numero +39 3490762699
o scrivere una mail a tianhong.it@gmail.com

IL TRATTAMENTO DI MASSAGGIO TUINA CINESE E LE SUE APPLICAZIONI

Il Massaggio Tuina Cinese è una tecnica di massaggio che appartiene alla Medicina Tradizionale Cinese la cui efficacia è dimostrata da una sperimentazione clinica che dura da due millenni e su un considerevole numero di persone.
Lo scopo del massaggio è principalmente quello di ottenere il riequilibrio funzionale dell’organismo, stimolando la circolazione del Qi (che possiamo tradurre con energia) e del Xue (concetto che richiama il sangue).
Durante il massaggio, infatti, si lavora sui meridiani o canali energetici, stimolando alcune zone del corpo, linee e punti dei canali (gli stessi dell’agopuntura), regolando Yin e Yang, cioè i due stati dell’energia strettamente interdipendenti considerati nella medicina cinese come riferimenti assoluti per la cura e il benessere della persona e garantendo la circolazione del “Qi”, l’energia vitale-interna del corpo umano.e del Xue (sangue).
Si basa su diverse tecniche di massaggio, quali pressione, spinta, stimolazione puntiforme, sfregamento, picchiettamento, scuotimento,che smuovono le energie del paziente. A queste manovre possono essere aggiunte metodiche complementari quali moxibustione, coppettazione, guasha e auricoloterapia.

Ogni seduta ha una durata media di circa 45-50 minuti.
Ad eccezione di alcune rare controindicazioni è indicato a tutti.
Il Tuina è un trattamento efficace nei casi in cui sono presenti dolore, contrattura, tensione psico-fisica, disturbi funzionali dell’apparato locomotore, gastroenterico, ha una importante applicazione nell’ambito ginecologico, regolando il Qi e quindi alleviando il dolore mestruale e normalizzando le irregolarità del ciclo (spesso dovute a ristagno di Qi). Si utilizza con buoni risultati nella sindrome premestruale ed efficace nei disturbi della menopausa

È indicato per:

  • Riequilibrare le funzioni dei visceri, curando le disarmonie ad essi correlati raggiungendo uno stato di benessere organico e rafforzando il corpo.
  • Liberare i canali principali e collaterali attraverso i quali l’energia essenziale circola nel corpo. Un anomalia della circolazione del qi e sangue provoca delle situazioni di stasi o di vuoto che sono all’origine di alcune alterazione patologiche, il riequilibrio della corretta circolazione migliora le sintomatologie correlate e previene l’insorgenza di quadri patologici
    Migliorare la funzionalità delle articolazioni e rilassare i muscoli.
  • Nelle “malattie delle emozioni”, cioè in quei disturbi aventi una componente psichica e quelli che vengono comunemente definiti di origine psico-somatica quali: ansia, insonnia, irritabilità, stanchezza mentale, cefalea, gonfiore addominale,difficoltà digestive, stipsi o diarrea, irregolarità del ciclo, instabilità emotiva.

Tecniche complementari:

Auricoloterapia

È una tecnica della MTC che consiste nella stimolazione, a scopo terapeutico, di punti specifici dell’orecchio. Per la stimolazione sono utilizzati vari metodi, tra cui l’applicazione per mezzo di semi di vaccaria o di sferette, magnetiche o meno. In caso di dolore bisognerà cercare il punto più sensibile alla pressione nella zona auricolare corrispondente alla parte dolente.

Coppettazione

È una tecnica molto popolare in Cina, essenziale nel trattamento di alcune patologie. E’ indicata per alleviare il dolore, disperdere il freddo, scaldare e promuovere la circolazione del Qi (energia) e Xue (sangue).
Sono necessarie coppette di varie dimensioni per l’applicazione in zone diverse del corpo e su pazienti anatomicamente differenti.

Guasha

È una tecnica che consiste nello “sfregare” la pelle finchè diventa rossa al fine di eliminare i patogeni esterni (soprattutto vento-umidità), detti sindromi dolorose bi: torcicollo, cervicalgie, dorsalgie, lombalgie.

Moxa

È una tecnica che utilizza coni o bastoncini (sigari) di artemisia (artemisia vulgaris), che vengono accesi in modo da produrre calore su alcuni punti del corpo, specifici in base alla patologia da trattare.